CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Articoli

L'Upea sconfitta nel finale a Ferentino

UPEA SCONFITTA NEL FINALE A FERENTINO 01/02/2014

FMC Ferentino – Upea Capo d’Orlando 78-76 (25-23)(41-43)(60-66)

FMC Ferentino: Guarino 11, Bucci 7, Duranti ne, Pierich 23, Green 21, Garri 3, Paesano, Giuri 8, Parrillo, Mosley 5. All: Franco Gramenzi

Upea Capo d’Orlando: Basile 3, Soragna 8, Laquintana 6, Benevelli 2, Nicevic 21, Portannese 8, Mays 4, Archie 21, Ciribeni, Cefarelli 3. All: Gianmarco Pozzecco

Ferentino upea 1L’Orlandina si ferma a 6 vittorie consecutive nell’anticipo di della 19esima di Adecco Gold. Al PalaSport di Ferentino vince la FMC di due punti (78-76), ma l’Upea ha giocato con onore, restando in vantaggio per larghi tratti e subendo nei minuti finali, complice un po’ di stanchezza. Forse si meritava qualcosa in più, 

e perde, così, la testa della classifica. Si è deciso tutto nell’ultimo quarto e il rammarico è tanto per l’Orlandina che ha sprecato ben 5 punti di vantaggio. Perso, ma con onore, adesso testa al derby infrasettimanale con la Sigma Barcellona impegnata oggi al PalAuriga di Trapani.

I primi due della serata di Sandro Nicevic, poi ci pensa il capitano Teo Soragna a spezzare le catene delle difesa ciociara, penetrare e realizzare da sotto (0-4 dopo 2’). Capo d’Orlando gioca con pazienza e maturità e con Nicevic, Portannese e Archie  tiene testa ai padroni di casa (15-12 dopo 5’). L’ex Casale Monferrato Simone Pierich mette un’altra bomba, la quarta su quattro tentativi, e la FMC è sul +6 (20-14). L’Upea resiste al bombardamento dei laziali e trova punti preziosi nel pitturato con i suoi lunghi: Nicevic, Benevelli e Archie (ai liberi) pareggiano i conti sul 20 pari a 1’ dalla fine. Sul finale di quarto va segno ancora dall’arco Ferentino con Green, ma Cefarelli trova negli ultimi istanti lo spazio per accorciare le distanze (25-22).

Apre la seconda frazione Tommaso Laquintana, che conquista un rimbalzo importante sull’ennesimo tentativo da tre dei padroni di casa, vola in contropiede, si alza dall’arco in transizione e realizza (25-26 al 12esimo). Si aggiunge al festival delle triple di Ferentino anche Giuri, e ne mette un'altra Green e Casale va sul +7: 33-26. Archie e Gianluca Basile, che non può non mettere la sua firma in quella che sembra la serata delle bombe, spingono l’Upea su. Portannese nel Lazio è gladiatore e Archie è impossibile da fermare, parziale di 0-8 e Orlandina in vantaggio (33-35 al 16esimo). Archie e Soragna sono precisi in lunetta, Nicevic dà mostra della sua classe ruotando sul perno e quando mancano 1’ e 20’ alla pausa lunga l’Orlandina è avanti di 5 punti (38-43). Si va all’intervallo sul 41-43 per l’Upea.

Al rientro sul parquet è Teo Soragna a realizzare dopo pochi secondi. La mano di Pierich è ancora calda e con una tripla la FMC è arrivata sul -1 (44-45 dopo 1’). Archie appoggia alla tabella, Soragna si muove bene e serve Portannese che va a segno, realizzano i due americani e l’Upea è sul +7 (50-57 al 26esimo). Quando l’inerzia sembra dalla parte dei siciliani, arriva il canestro da tre per i ciociari. È la volta di Giuri, ma Sandro Nicevic non ha rivali in post basso (56-61 a 2 dalla fine del terzo quarto). Le medaglie olimpiche in canotta Upea, Soragna e Basile, intanto, difendono come si vede fare a pochi giovani cestisti. Da un’incredibile difesa, Baso trova lo spazio per un assist a Laquintana dall’arco che non perdono. Il terzo quarto si chiude sul 60-66.

Il ritmo negli ultimi dieci minuti si alza notevolmente. Guarino da fuori e Archie in post basso sono i primi a referto nel quarto. La bomba di Archie da il +9 alla squadra di coach Pozzecco (62-71 a 8’ dalla fine). Mosley, fino a questo momento in una serata più che negativa, schiaccia nonostante il fallo di Archie e mette a segno anche il libero aggiuntivo. Due canestri di canestri di Green e un libero portano le due squadre al pareggio sul 72-72. L’americano ex Casale segna ancora e coach Pozzecco chiama time-out (74-72 a 2’ 20’’ dalla fine). Mays pareggia ai liberi. Nel finale Green tiene palla nel pitturato, trova Guarino da fuori che va a segno da tre (77-74 a 2’’ dalla fine). Bucci fa fallo su Nicevic che fa 2/2 ai liberi (77-76). Palla a Garri che subisce fallo e realizza un solo libero quando manca un secondo.

«Voglio dire subito due cose – commenta coach Gianmarco Pozzecco a fine gara nella sala stampa del PalaSport di Ferentino – i mie ragazzi sono favolosi. Anche oggi hanno dimostrato di esserlo e sono grato a loro immensamente. Contro una squadra come Ferentino in questo momento, si sono difesi e hanno dato l’anima per me e per Capo d’Orlando. Avevano di fronte gente con attributi immensi come Guarino che ha messo la tripla che ha deciso la gara. Abbiamo avuto un viaggio faticoso, ma i miei hanno lasciato sul parquet tutto quello che avevano». 

Ufficio Stampa Orlandina Basket

primi sui motori con e-max.it

Statistiche

pallone_calcio1_web--400x300.jpg