SCEGLI IL CAMPIONATO

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Catania Femminle super: un punto d’oro contro Domina Neapolis conduce le rossoazzurre a quota 7

Catania

Un punto d’oro conquistato sul campo della Domina Neapolis colora la 4° giornata di campionato delle rossoazzurre ora a quota 7  punti.

Mister Scuto deve fare a meno di Manno alle prese con l’influenza e schiera Musumeci in porta, Morillo Costanzo, Maggio e Ndiongue nel 4 di difesa, Calanna, Di Mauro e Salvoldi sulla linea a tre di centrocampo, Guardino sulla tre quarti alle spalle di Coco e Zappalà.

La prima frazione di gioco parte subito forte, con le padrone di casa proiettate in attacco a caccia del vantaggio. Ed è proprio su un cross verso l’area che Costanzo interviene con tocco di mano, l’arbitro non ha dubbi e indica il dischetto. La Domina non sbaglia e si porta così sull’1 a 0.  Le rossoazzurre però non ci stanno a calare la testa e subire e giocano la propria partita a viso aperto tenendo i ritmi delle avversarie. Molte le occasioni offensive da una parte e dall’altra con la Domina vicino alla rete del doppio vantaggio e il Catania che sfiora il pari con Coco che si infortunia nel contatto con il portiere campano. Sul parziale dell’1 a 0 si chiude così il primo tempo.

Nella ripresa il gioco del Catania continua a tenere alti i ritmi regalando emozioni e un match intenso. Le due formazioni ribattono colpo su colpo fin quando Guardino su punizione impegna il portiere della Domina che non trattiene e si vede beffare dal tapin vincente della giovane Zappalà alla sua prima marcatura in rossoazzurro. 1 a 1 e partita che diventa ancora più vibrante. Le padrone di casa cercano a tutti i costi la vittoria ma un’ottima Musumeci evita la rete in pù occasioni trovando la parata che vale un goal quando a meno di due minuti dal triplice fischio l’arbitro assegna il secondo rigore della giornata alle campane. Il tiro dagli unidici metri finisce in calcio d’angolo e da lì è questione di pochi minuti prima di assicurarsi un punto d’oro su un campo difficile.

Soddisfatto mister Scuto che sottolinea: “Questo per noi è un gran risultato, abbiamo giocato a denti stretti fino alla fine senza mai calare di fronte al divario d’esperienza. Sono soddisfatto dell’atteggiamento delle ragazze, ce l’hanno messa a tutta fino all’ultimo secondo dimostrano un forte senso di appartenenza per questa maglia e per la loro terra. Questo pareggio è il frutto di un lavoro impegnativo durante la settimana di quanto fatto con questo gruppo che può solo crescere. Un grazie alla Domina per il benvenuto offerto e per l’organizzazione del match, questa trasferta si è rivelata un modo per godere di una bella città e per mettere in cassa un punto utilissimo al nostro cammino.”

Prossima settimana si replica con l’appuntamento con la Campania, questa volta sarà il Napoli a recarsi in casa del Catania per la 5° giornata del campionato di Serie B.

Ufficio stampa Catania calcio femminile 

 

primi sui motori con e-max.it

Statistiche

gol-pallone-in-rete.jpg