SCEGLI IL CAMPIONATO

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il Catania Femminile beffa la Virtus Capo d'Orlando, 4-3 al 93'

cataniaGrinta e caparbietà delle rossoazzurre fanno da sfondo ad una vittoria al cardiopalma contro la Virtus Capo D’orlando in un match che si risolve al 93’ con la rete del 3-4 che vale i tre punti per il Catania.

Mister Scuto opta per il 3-5-2 con Catanzaro tra i pali, linea a 3 in difesa con Tomasello a destra, Maggio centrale e Morillo a sinistra, centrocampo con Di Mauro, Calanna e Lombardo supportate dalle due tre quartiste Ndiongue e Guardino, e il duo d’attacco Coco – Manno con ben 20 goal all’attivo.

Un match emozionante e corretto che regala spettacolo sin dalle prime battute. Le rossoazzurre sono cariche come molle e mettono subito in difficoltà le padrone di casa, siamo al 1’ quando Coco viene servita da Ndiongue e segna il goal dello 0 a 1. Il vantaggio delle ospiti crea scompiglio nel Capo D’Orlando che si trova assediato dalle rossoazzurre a caccia dell’immediato raddoppio che sfuma in almeno due occasioni. Le giallonere riprendono in mano la gara intorno al 20’ quando su calcio di rigore è Vinciullo a rimettere in equilibrio il risultato. Prima di rientrare negli spogliatoi arriva però la doccia fredda per il Catania che da un disimpegno sbagliato concede a Rincaglia la palla del 2 a 1.

Nella ripresa le due formazioni tornano in campo con la stessa grinta del primo tempo e lo spettacolo ne giova. Il Catania si lancia in attacco a caccia del pareggio che diventa realtà quando Manno serve ancora una volta Coco che mette dentro il 2 a 2. La Virtus però non demorde e alza i ritmi, il Catania non si lascia intimorire e tiene testa alle padrone di casa, la partita è così un continuo capovolgimento di fronti e il quinto goal della giornata arriva di lì a poco su calcio piazzato su cui Vinciullo spicca di testa e fa 3 a 2.  La gara chiama ancora una volta le rossoazzurre alla reazione che non tarda ad arrivare, mancano 7 minuti al triplice fischio ed è Manno a firmare il pari con un delizioso pallo netto che anticipa l’uscita del portiere avversario. La gara sembra concludersi qui ma il pareggio serve a poco alla formazione ospite che negli ultimi sviluppi di gioco tenta il tutto per tutto per vincere questa gara. Al 93’ prende così forma una vittoria sul filo del rasoio, calcio d’angolo, mischia in area e Tomasello fa 3 a 4. Neanche il tempo di esultare che arriva il fischio conclusivo del giudice di gara, vince un Catania audace e fortunato contro una Virtus che, nonostante la sconfitta, ha dimostrato di meritare il primato in classifica.

“Una partita davvero emozionante, quasi pazzesca. – dichiara Mister ScutoAbbiamo creduto in questa vittoria fino all’ultimo secondo e la voglia di vincere ha portato i suoi frutti. Non era facile mettere in difficoltà questa squadra che ha una rosa di ottimo livello e lo ha dimostrato, ma per noi era fondamentale vincere e non restava che provarci finchè ne avevamo tempo. Segnare al 93’ rende la gioia ancora più grande seppur sofferta. Siamo molto contenti di questo risultato che tiene viva la lotta per la vittoria finale e fa onore a questo gruppo che sta veramente facendo grandi cose.”

Ufficio stampa Catania Femminile 

 

primi sui motori con e-max.it

Statistiche

gol-pallone-in-rete.jpg