SCEGLI IL CAMPIONATO

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Le rossoazzurre fermano la Lazio, 4-3 finale e tre punti in cassa del Catania

CataniaGiornata movimentata in quel della Serie B con la vittoria delle rossoazzurre sulla Lazio bloccata, nella sua iniziale corsa al vertice, da un 4 a 3 in casa delle etnee.

Partita di spessore per la formazione di Mister Scuto che nonostante il momento di calo ad inizio ripresa, trova il modo per tenere a bada le capitoline giunte in Sicilia con non poche assenze. Match intenso e ricco di emozioni che trovano sfogo in sette reti totali spalmate su entrambi i tempi di gioco in un batti e ribatti che si conclude a favore delle padrone di casa.

Il coach delle rossoazzurre deve fare a meno di Lombardo, per la quale si prevede prossima operazione e stagione conclusa, a lei i più sinceri auguri da parte della società per un pronto rientro sul terreno di gioco.

Nell’undici titolare figurano Musumeci tra i pali, difesa a 4 con Gambino sulla destra, Maggio e Morillo centrali e Ndiongue in posizione arretrata sulla sinistra, centrocampo a tre con capitan Calanna, Di Mauro e Furno, Guardino sulla tre quarti dietro il duo di attacco Coco – Manno.

Il primo tempo parte subito forte, il Catania ci mette convinzione e nonostante le temperature estive avvertite sul terreno di gioco, crea qualche pericolo alla difesa ospite che di lì a poco viene sorpresa da un lancio di Guardino su cui Manno disegna un pallo netto che vale il vantaggio rossoazzurro. L’1 a 0 dura però una manciata di secondi, mezzo minuto dopo le biancocelesti ristabiliscono infatti l’equilibrio approfittando di un errore difensivo del Catania. Il pareggio smuove le capitoline che nei successivi minuti prendono le redini della gara e più volte costringono Musumeci al salvataggio in extremis. Il portiere di casa regge i colpi e consente alle sue di tornare negli spogliatoi con il risultato in parità.

Nella ripresa è un susseguirsi di emozioni, la Lazio trova per prima la via del goal su palla inattiva e ribalta così il risultato. Mister Scuto decide quindi di correre qualche rischio e opta per l’ingresso di una centrocampista al posto di un difensore. Con la squadra più propositiva, il Catania inizia ad uscire dal momento nebuloso e con la solita Coco trova la rete del 2 pari. Riaperti i conti, la Lazio sembra subire il colpo e con la complicità di un insolito caldo ottobrino, perde le misure sulle padrone di casa che , prima con Guardino su punizione e poi con il bis di Manno, conduce il risultato sul 4 a 2 che sembra ipotecare la vittoria. Il finale del match arriva però solo al 91’ con l’ultima rete della giornata siglata dalla Lazio su calcio d’angolo. Per le ospiti non c’è però più tempo per tentare di acciuffare il pareggio e il Catania trova i primi tre punti della stagione in una gara divertente ed impegnativa.

Il derby laziale a distanza vede la Roma pareggiare in casa dell’Acese e uno stop per entrambe le romane che già presagivano il distacco.

“Una vittoria che ci da morale, - dichiara Mister Scuto - , le ragazze hanno fatto bene in questa gara contro una delle squadre più conosciute nel nostro sport. Abbiamo sicuramente saputo approfittare delle occasioni costruite e di qualche loro sfortuna di formazione, ma il merito di questa vittoria va alle giovani in campo che hanno retto bene il confronto guadagnandosi tre punti che danno carica a tutto il gruppo.”

Prossime avversarie le pugliesi del Salento Women Soccer che giungeranno a Catania la prossima settimana nella 3° gara di campionato.

Ufficio stampa Catania Calcio Femminile

primi sui motori con e-max.it

Statistiche

pallone 2.jpg