images/joomleague/2011/Valle del Mela/IL VALLE613.jpgGiammoro- Brutta partita quest’oggi tra due squadre dall’obiettivo diametralmente opposto. Il Valle è riuscita a risolverla al 2° dei 6 minuti di recupero concessi dal titubante Finocchiaro di Catania grazie ad un tenace Marcini che nei minuti finali s’è inventato un capolavoro balistico(rovesciata acrobatica per il pareggio) e quindi una rasoiata in diagonale. Il resto della gara è stato un inutile tambureggiare senza lucidità verso la porta di Trimarchi intervallato da qualche timida avances degli ospiti. Dal loro canto, hanno avuto il merito di non disunirsi ed approfittando del delizioso regalo arbitrale(posizione di fuori giuoco di almeno 5 metri) sono passati in vantaggio. L’hanno fatto nel m

{xtypo_rounded2}

VITTORIA SOFFERTA PER IL VALLE

  • 2-1 con l’Antilleseimages/joomleague/2011/Valle del Mela/IL VALLE613.jpg

Reti: s.t.19’ Puglisi, 40’- 48’ Marcini.

VALLE DEL MELA: Torre 6, Buttafarro 6,5, Giacobello 5(s.t.22’ Cordici 6), Pollicino 6(s.t.40’ Puleo s.v.), Spadaro M.6, Corso 6, Giordano 6, Filorimo 5,5(s.t. 12’Giacobbo 5,5), Manco 5,5, Spadaro A. 5,5, Marcini 7. All. Scibilia 6.

ANTILLESE: Trimarchi 6,5, Restifo 6, Crupi 5,5, Mastroeni Giorgio 5 (s.t.1’ Bongiorno 5-45’ Smiroldo s.v.), Palella 6, Messina 5,5, Mastroeni Gianpiero 6,D’Agostino 6(s.t.10’ Mastroeni Samuele 5,5), Puglisi 6, Lo Giudice 6, Marinacci 6. All. Mastroeni 6.

Arbitro:Finocchiaro(Catania) 5

images/joomleague/2011/Valle del Mela/LA RETE DELL'ANTILLESE599.jpgGiammoro- Brutta partita quest’oggi tra due squadre dall’obiettivo diametralmente opposto. Il Valle è riuscita a risolverla al 2° dei 6 minuti di recupero concessi dal titubante Finocchiaro di Catania grazie ad un tenace Marcini che nei minuti finali s’è inventato un capolavoro balistico(rovesciata acrobatica per il pareggio) e quindi una rasoiata in diagonale. Il resto della gara è stato un inutile tambureggiare senza lucidità verso la porta di Trimarchi intervallato da qualche timida avances degli ospiti. Dal loro canto, hanno avuto il merito di non disunirsi ed approfittando del delizioso regalo arbitrale(posizione di fuori giuoco di almeno 5 metri) sono passati in vantaggio (foto sx). L’hanno fatto nel momento in cui i locali stavano un po’ riordinando le idee e qualche occasione più chiara veniva bruciata e pertanto la squadra di Scibilia si disuniva ulteriormente pagando dieci minuti di non giuoco. Finalmente ci si destava rendendosi conto che c’era il tempo per raddrizzare una partita nata male e proseguita peggio e, sotto la spinta di Marcini si ri/images/joomleague/2011/Valle del Mela/IL PRIMO GOAL DI MARCINI625.jpgprendeva a puntare la porta avversaria mentre gli ospiti, com’è normale che accada in questi casi, s’affidavano a tutti gli espedienti per perdere tempo. Il tono agonistico saliva  così come il nervosismo e qualche scambio di vedute tra i contendenti. Si giungeva comunque al 40’ e si assisteva alla cosa più bella: su un pallone giunto dalla sinistra Marcini s’avvitava in acrobatica rovesciata cogliendo il pareggio(foto dx). Ma non bastava, serviva la vittoria per cui ancora tutti all’attacco porgendo però il fianco al contropiede. E, la frittata stava per ripetersi perché Torre è dovuto correre mestamente all’indietro per respingere in rovesciata un tiro da lontano di Lo Giudice. L’arbitro concedeva 6 minuti di recupero, una delle poche cose giuste della gara,  che,malgrado l’Antillese cercasse di farli trascorrere con tutte le moine, si rendevano fatali. Al terzo di questi, Cordici affondava sulla sinistra per mettere poi al centro: ancora Marcini era lesto a girare in rete per il suo decimo centimages/joomleague/2011/Valle del Mela/MARCINI RADDOPPIA640.jpgro stagionale(foto sx). Era vittoria tra le proteste degli ospiti che, possono essere capiti per l’essersi visti sfuggire un clamoroso risultato ma, l’essere andati oltre le righe, non lo si può. Per i locali la chiusura dell’anno a quota 32 è sicuramente un bottino di tutto rispetto con il S.Cuore ad un tiro di schioppo. Bisognerà però resettare i meccanismi e ripartire il 9 gennaio(si va a Nizza) con la mentalità giusta.

 


Nino La Rosa

{/xtypo_rounded2}

Pin It

Login Form

© 2019 Nebrodisport
Joomla Templates by JoomZilla.com
Back to Top