{jstyle_square_yellow}

Clamoroso in nel girone B di Prima categoria, dopo un lungo inseguimento riesce finalmente a raggiungere la vetta l’ambizioso Montemaggiore, che passa agevolmente dal campo di Collesano si porta al comando della graduatoria e mette nei guai l’undici di Spataro, che adesso viene investito da una crisi di risultati e di identità. Sempre per quanto riguarda la parte alta della classifica, altra formazione del momento è il Capaci, che strapazza il Pallavicino sul proprio campo rifilandogli una cinquina, che le permette di occupare al momento la piazza d’onore, considerato che nell’altro big - match della giornata l’Isola delle Femmine ha avuto la meglio sulla Stella d’Oriente. Per il resto, la giornata ha fatto registrare il primo punto conquistato dal fanalino di coda Città di Caccamo, che tra le mura amiche impatta contro l’Olimpique Finale al termine di una gara ricca di gol bel quattro. Mentre c’è da registrare la quarta sconfitta in questo campionato del Finale, ancora una volta tornato battuto da una trasferta, questa volta contro un abbordabile Che Guevara, dove il team guidato da Cinquegrani aveva la carte in regola per portare a casa qualche punticino importante per vedere di tonificare la loro anemica classifica, considerato che i biancoblù hanno avuto un cammino altalenante in questa fase della stagione che le ha fatto perdere quotazioni nella graduatoria. Per quanto riguarda le compagini messinesi che compongono questo raggruppamento, l’ottava giornata di andata ha confermato il buon momento che sta attraversando il Mistretta che esce indenne dalla trasferta di Altofonte, al termine di una gara ben giocata dal team guidato da Nino Maniaci, dove ha avuto anche la ghiotta opportunità di fare il colpaccio, se il direttore di gara non le avesse annullato un gol apparso regolare. Questo importante pareggio deve consentire di dare quella iniezione di fiducia che i parecchi giovani che compongono l’organico hanno di bisogno per la disputa di un torneo senza patemi d’animo. Chi ancora non ha trovato la quadratura del cerchio è il S.Stefano, in quanto alcune avverse direzioni arbitrali non le hanno permesso la conquista di qualche punto in più, che certamente le avrebbe permesso di affrontare con la necessaria serenità le avversaria di turno. La squadra guidata da Antonio Marguglio (sembra che debba lasciare la guida tecnica per impegni di lavoro), facendo fronte a tutte le avversità, è spinta dal sempre verde Peppuccio Arancitello riesce ad avere la meglio su una coriacea Colomba Bianca, squadra ostica e dura a morire scesa al Comunale di c/da orti con il chiaro intento di cogliere qualche punto. Solo la gran voglia di vittoria che ha contraddistinto l’undici stefanese, ha potuto eludere la resistenza degli avversari e del direttore di gara ancora una volta protagonista infelice verso i colori arancioni. Infine, le cifre della giornata ci segnalano che si è tornato nuovamente a segnare tanto ben 23 sono state le reti siglate, due le vittorie esterne entrambe abbastanza pesanti per i risvolti di classifica, ed un solo risultato ad occhiali con protagonista il Mistretta.

Lucio Volo

{/jstyle_square_yellow}

© 2019 Nebrodisport
Joomla Templates by JoomZilla.com
Back to Top