SCEGLI IL CAMPIONATO

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L'intervista di Fabio Todaro a Stefano Tacconi

Arriva, in esclusiva per NebrodiSport, la nuova rubrica  di Fabio Todaro, conduttore della trasmissione televisiva Nebrodi In Campo e grande esperto di calcio. Si tratta di un angolo dedicato ad interviste rivolte ai personaggi del mondo del calcio nazionale e regionale e che oggi - nel suo primo appuntamento - si apre in maniera pirotecnica con un incontro davvero speciale...

NebrodiSport

-------------------------------------

Stefano TacconiIn una notte d’estate, all’interno di una delle manifestazioni calcistiche estive tra le più importanti del messinese, “l’Hinterland Cup”, ti ritrovi di fronte uno dei miti del calcio nazionale che ha deliziato le platee mondiali a cavallo degli anni ottanta/novanta, STEFANO TACCONI. Infatti, l’ex pipelet bianconero è stato testimonial della serata conclusiva dell’Hinterland Cup, torneo di calcio a 5, giunto alla 11ma edizione, tenuto a Montagnareale, in una grande cornice di pubblico.

 

Iniziamo la nostra chiacchierata con l’estremo perugino, che ha vestito le maglie dello Spoleto, della Pro Patria, del Livorno, della Sambenedettese e dell’Avellino prima dell’approdo in maglia bianconera con la quale ha vinto tutto sia in Italia che in Europa.

 

A quei tempi, come trascorreva questo periodo pre-ritiro estivo?

 Avendo una stagione dispendiosa preferivo stare con la mia famiglia e limitarmi a qualche partita a tennis durante le vacanze estive”.

Di fronte ad un’icona della Vecchia Signora sorge spontanea la domanda sulle sensazioni indelebili della sua avventura in bianconero.

Avevamo un gruppo stratosferico, mi sono misurato contro Campioni di livello mondiale come Maradona e Zico ed ho  avuto la fortuna di condividere le mie fortune con uno dei più grandi campioni di quel tempo Le Roi Michel. Nessun ricordo in particolare solo sensazioni da brividi nelle vittorie raggiunte”.

L’attualità ci conduce a porre l’attenzione sulla catastrofica spedizione azzurra in Brasile.

Le colpe della debacle sono da attribuire alla pochezza attuale del calcio italiano, indietro rispetto alle altre realtà, il CT disponeva di questi  uomini non poteva fare di meglio, bisogna investire sui vivai italiani altrimenti ci ritroveremo ad attingere agli oriundi non sempre all’altezza”.

Stefano Tacconi 1

Da dove e da chi ripartire per ritornare sul tetto d’Europa o del Mondo?

 “Beh rifare un gruppo con la presenza di alcuni senatori, riguardo il condottiero non sarà facile per vari motivi, dei nomi che circolano penso che molti rinunceranno; se dovessi fare un nome vedrei bene Guidolin…”

Il 13 Luglio chi trionferà al Maracanà?

“Ancora ha dei dubbi? E’chiaro e palese che vincerà il Brasile indipendentemente dalla forza degli uomini in campo”.

Stefano abbandoniamo il Brasile e ritorniamo in Italia, chiusa l’attività agonistica niente panchina nè scrivania, solo esperienze nel mondo politico, della televisione e del cinema. Scelta personale o non c’è posto per lei nel mondo del calcio?

“ Ahahahahah... sicuramente il mio non mandarle a dire ha influito sulle scelte di qualcuno e poi dopo una carriera molto intensa ho preferito dedicarmi alla mia famiglia per recuperare il tempo perduto."

Per chiosare questo nostro incontro è doveroso affrontare il discorso Juve-Conte. Il ciclo Juve finirà quando Antonio vorrà provare altre esperienze, magari oltre confine?

“Antonio è un predestinato, grande giocatore in campo e uomo spogliatoio, si è fatto le ossa  in provincia e poi ha riportato la Juve negli ultimi tre anni sul tetto d’Italia. Dove deve andare? Tutte le grandi panchine sono occupate quindi rimarrà alla corte bianconera e cercherà di costruire una rosa per dare l’assalto alla Coppa delle grandi orecchie!" 

 

Salutiamo Stefano Tacconi e lo ringraziamo per l’intervista concessa con l’augurio di rivederlo presto in Sicilia.

Fabio Todaro

 

Seguirà nei prossimi giorni un servizio video, realizzato da Telenebrodi, sulla importante manifestazione svoltasi nel Comune di Montagnareale.

 

 

primi sui motori con e-max.it

Statistiche

palla-in-rete.jpg