{xtypo_rounded2}

IL REAL SUTTANO RIESCE A PAREGGIARE CONTRO IL GERACI E CONTRO L’ARBITRO.

Real Suttano - Geraci 1-1

Real Suttano: Restano, Volanti, Prisinzano, Trombello, Macaluso L., Geraci, Prima (46’ Ippolito), Tumminaro (68' La Rocca), Gangi, Macaluso, Barberino. A disp.:  Pepe,  Macaluso A, Condemi F., Salerno,. All. Panzica Salvatore.

Geraci: Corradino, Como, Scancarello G., Fiorentino (28’ Coco), Cono, Lo Cicero, Scancarello C., Giordano, Puccio Matteo, Murgia, Gennaro, A disp.: Puccio Mariano, Sacco, Vittorioso, Neglia, Giaconia C., Giaconia G., All. Cerami Damiano.

Arbitro: Corvaglia Fed. EN

Reti: 23' Lo Cicero (rig), 79' Barberino (Nella foto)

http://files.realsuttano.webnode.it/200001357-bf58ac04ba/Barberino%20Bart%20.jpgCronaca: Premettiamo che non è nella nostra cultura addossare le colpe di una partita ad un arbitro, sia perché il nostro presidente Salvino Panzica lo è stato per diversi anni, sia perché sappiamo che si può sbagliare, ma non si può assolutamente assistere ad un arbitraggio come quello di ieri al Comunale di Resuttano, dove si è giocata un importante partita per la classifica, tra Real Suttano e Geraci per l’11° ed ultima giornata di andata.

Passiamo ai fatti. Il Real Suttano si presenta in campo determinatissimo per cercare di agguantare il primo posto in classifica, e nei primi 15 minuti mette sotto il Geraci concludendo 5-6 volte con Macaluso M. e Barberino non trovando il gol. I padroni di casa si vedono negare 4 falli al limite dell’area e già si capisce l’andazzo dell’arbitraggio, continuando ad attaccare al 20° l’arbitro non contento dei pessimi errori fin qui commessi sale in cattedra non vedendo un netto rigore su Marco Macaluso che viene atterrato in area dal portiere del Geraci Corradino, in uscita a piedi uniti non colpisce il pallone, bensì i piedi dell’attaccante, l’arbitro lascia correre come se nulla fosse e nella stessa azione ammonisce Trombello per un fallo al limite dell’area e mentre la punizione veniva sparata alta, lontano da tutti e da tutto, l’arbitro si inventa un rigore per il Geraci, gli ospiti increduli ringraziano e tra le spontanee proteste dei padroni di casa per una scelta arbitrale che ha dell’incredibile e lascia seri dubbi sulla buona fede dell’arbitro, passano in vantaggio con Lo Cicero che trasforma il regalo fatto dall’arbitro. La partita continua con i padroni di casa alla ricerca del pareggio e sul finire del primo tempo, precisamente al 41° veniva espulso Trombello, quindi la prima frazione di gioco si chiude nel peggiore dei modi per il Real Suttano, in 10 uomini e sotto di un gol.

Il secondo tempo inizia con i padroni di casa alla ricerca del meritato pareggio e con un uomo in meno chiudono il Geraci nella propria metà campo, al 55° su una palla allontanata dalla difesa del Geraci, Giacomo Gangi tira da fuori area e sfiora la traversa. Al 60° Macauso si vede togliere una punizione calciata benissimo sotto l’incrocio da un difensore del Geraci posizionato sulla linea di porta. I padroni di casa escono fuori il carattere e creano tanto come se non sentissero la mancanza di un uomo in campo e riescono a trovare il pareggio al 78° con Barberino che sfrutta al meglio un assist di Macaluso M. e batte Corradino per l’1-1. Il Geraci intento a difendere si fa vedere solo con qualche vano contropiede, mentre trovato il pareggio il Real ci crede e sul finire dei tempi regolamentari, come se non bastasse, ci si mette contro anche la sfortuna su un tiro di Macaluso che colpisce il palo e finisce fuori a portiere battuto. La partita si chiude dopo 3 minuti di recupero con un’azione personale di Berberino che saltando tre avversari viene atterrato un attimo prima di entrare in aria di rigore. Il Geraci conquista un preziosissimo punto, mentre per il Real Suttano è da elogiare il carattere in quanto riesce a trovare il pareggio in 10 uomini, ma perde 2 punti per arrivare in testa alla classifica.

Per il Real Suttano è il 7° risultato utile consecutivo e chiude il girone di andata con 6 vittorie, 4 pareggi, 1 sola sconfitta e con tanta amarezza perchè non si può negare che oggi sono stati persi 2 punti, proprio quei 2 punti che in attesa del recupero dell’Aurora Rossa lo proiettavano in testa alla classifica. Da far notare la correttezza in campo da parte dei giocatori, dei dirigenti delle due squadre e il pessimo arbitraggio del Sig. Corvaglia della Federazione di Enna, perché non vedere un rigore ci può stare, ma regalarne uno agli ospiti trenta secondi dopo non averne visto uno nettissimo lascia seri dubbi e non trova una spiegazione plausibile. (Fonte Real Suttano)

Buon Natale e un Felice 2011

{/xtypo_rounded2}

Pin It

Login Form

© 2019 Nebrodisport
Joomla Templates by JoomZilla.com
Back to Top