{xtypo_rounded2}

Città di Oliveri – S.Stefano 1 – 1

Marcatori: 27’ Scilipoti, 59’ Catanzaro II

Città di Oliveri – Bertino, Chiofalo G., Tuccinardi M., Pino G., Calabrò, Sidoti, Salmeri, Iarrera S., Scilipoti, Tuccinardi D., Iarrera G. ALL. Lembo

S. Stefano – Russo, Epifani, Cacciato, Barberi, Patti, Cianciolo, Cesarino, Catanzaro. I, Giangardella, Catanzaro. II, Leonardo ALL. Smeriglia

Arbitro – Tomaso di Messina

La formazione del S. Stefano nella foto di Salvo La Rosa

Oliveri – Continua la serie positiva del S.Stefano, che in occasione della prima uscita in campo esterno riesce, accompagnata anche da una buona dose di fortuna, a portarsi a casa un importante risultato di parità che le permette di acquisire ulteriormente fiducia nei propri mezzi. E stato un banco di prova molto importante per gli uomini di Smeriglia, che in questa occasione ha fatto rifiatare qualche uomo, considerato il tour de force che dovrà affrontare la squadra nel giro di quindi giorni. La risposta del campo è stata abbastanza soddisfacente, in quanto coloro che sono stati chiamati in causa sin dal primo minuto, hanno recitato la loro parte senza alcun timore reverenziale nei confronti dei loro avversari, anzi, sono stati proprio gli stefanesi in avvio di partita ad avere in mano il pallino del gioco, per poi lasciare l’iniziativa ai padroni di casa. La squadra di Lembo, sfruttando soprattutto la loro corsia di sinistra ha cercato di mettere alle corde la retroguardia del S.Stefano, che fino a quando a potuto a retto bene la forza d’urto degli avversari. Il forcing dei padroni di casa si concretizza su una disattenzione collettiva degli avversari che non sono riusciti a liberare la propria area di rigore, e su una palla vagante all’interno dell’area piccola Scilipoti tutto solo e indisturbato non ha difficoltà a mettere dentro. Sulle ali dell’entusiasmo, i padroni di casa continuano ad assediare la retroguardia arancionera, e su una di queste offensive l’Oliveri ha l’opportunità di pervenire al raddoppio, ma questa volta i legni negano la gioia del gol. Nella seconda parte della gara, il S.Stefano inizia con il piglio giusto per cercare di recuperare il risultato di svantaggio, la formazione di Smeriglia ci crede ed inizia un tambureggiante assedio nella metà campo avversaria. I propri sforzi si materializzano quando Giangardella da posizione leggermente defilata si incunea in area, supera il suo diretto marcatore e mette al centro, da dove sbuca Catanzaro II che piazza la sfera sotto l’incrocio dei pali, ristabilendo così anche il risultato di parità. La reazione del Città di Oliveri non si fa attendere che, con la sua fisicità, mette a dura prova la retroguardia ospite, la quale, in più di un’occasione, si è salvata con un po’ di fortuna. Tante mischie su calci piazzati, un’altra traversa per i padroni di casa con il pallone che danza sulla linea di porta e ancora un velenoso tiro in diagonale che fa la barba al palo. In mezzo a queste occasioni dell’Oliveri, da segnalare alcune ripartenze del S.Stefano, che con il solito Giangardella, per ben due volte, è stato fermato in sospetta posizione di fuorigioco, mentre si involava tutto solo verso la porta avversaria. Alla fine, la piaggia e il campo pesante invita le due squadre a tirare i remi in barca e accontentarsi della divisione della posta in palio, anche se, per l’Oliveri viene ancora rinviato l’appuntamento con la prima vittoria; il S.Stefano ringrazia e incamera un altro risultato utile, che consente di fare morale in vista dell’atteso derby di Mistretta.

Lucio Volo

GUARDA IL TABELLINO DELLA PARTITA


{/xtypo_rounded2}

Pin It

Login Form

© 2019 Nebrodisport
Joomla Templates by JoomZilla.com
Back to Top