SCEGLI IL CAMPIONATO

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Home

Mistretta: grande successo per il 20° "Trofeo della vara"

Festa di San Sebastiano - Mistretta 18 agosto 2014

Gara podistica - Festa San Sebastiano - Agosto 2014

Grande entusiasmo per la festa di San Sebastiano che si è svolta a Mistretta il 18 agosto 2014.

La manifestazione si è aperta con l'organizzazione della gara podistica e l'assegnazione del 20° "Trofeo della vara". Il comitato, per questo momento sportivo, ha rinnovato l'incarico al Prof. Pippo Dolcemaschio che, non a caso, ha coordinato l'evento sin dal lontano 1994. L’infaticabile ed insostituibile professionista ha organizzato, condotto ed animato la meravigliosa manifestazione sportiva dove il motto dominante è stato  “Corro e mi diverto, chi si diverte vince”. L'intelligente espressione dà chiara l'idea che lo sport è un'attività formativa che, non solo sviluppa le abilità fisiche e mentali, ma, soprattutto, è fonte di valori come lo spirito di gruppo, di solidarietà, forza di volontà e, infine, rafforza i rapporti di fratellanza.

Parlare di spettacoloè cosa facile ma non è affatto semplice sottolineare e descrivere il significato straordinario che ogni anno fa registrare una sempre più numerosa partecipazione di concorrenti di ogni età e di varia provenienza 1.  Infatti la categoria partecipante, che ha dato inizio all'allegra competizione, è stata quella dei "Primi passi" mentre ha concluso la gara la categoria dei "Nonni".

Vedere correre quei bambini di appena un anno o poco più con i genitori accanto, è stato semplicemente emozionante e se emozionarsi è un peccato io sono un grande peccatore. E poi, a seguire: le categorie "Esordienti maschili e femminili" ; la categoria "Giovanissimi" maschile e femminile; "Ragazzi e ragazze"; "Cadetti e cadette"; la categoria "Assoluti" formata da veri atleti che rappresentano Mistretta in tutte le parti del mondo e, per finire, la categoria che ha intenerito il pubblico è stata quella dei "Nonni" che, per motivi di salute non ha avuto una grande e numerosa partecipazione, ma l'entusiasmo e la gioia nel vederli correre sono stati stupefacenti .

DSC04270 1

Per la cronaca è giusto aggiungere che il "Trofeo della vara" è stato vinto dalla squadra di Mistretta che conquista il podio per la quarta volta.

Tutti i momenti gioiosi della manifestazione sportiva sono stati impreziositi dalla presenta del grande atleta amastratino MASSIMO MODICA. Il "multidecorato" maratoneta si è speso negli anni più belli della sua vita riempiendo le sue giornate di sacrifici e rinunce per poi gioire e far gioire per le sue vittorie onorando la sua famiglia e il nome di Mistretta in tutto il mondo.

Mistretta, tutti gli anni ha attratto fortemente tantissima gente proveniente da tutti i comuni del circondario. Uno spettacolo straordinario che tocca il cuore, che riempie l’animo di gioia, che invita a ritornare perchè la festa di San Sebastiano è unica, emozionante, coinvolgente, commovente.  Nessuno rimane indifferente. Quell'emozione travolge ogni persona sensibile che torna a Mistretta per godere della maestosità della festa del nostro Patrono San Sebastiano.  Lo manifesta il filmato che ho girato durante la giornata (filmato pubblicato su YouTube). La moltitudine di persone dimostra che la festa di San Sebastiano, grazie all’attaccamento al Santo, alla spettacolarità processionale, alla bellezza artistica della vara, la “festa ranni” è partecipata, oltre che dai residenti, anche dai nostri emigrati che vivono lontano. Molti amastratini, infatti, tornano ogni anno solo ed esclusivamente per vedere la festa o contribuire al gravoso compito di portare sulla spalle la VARA (U purtanti) che lascia il segno: una "firma" che ha il sapore di una promessa, quella di tornare per rivenire a sudare, ad emozionarsi, per non dimenticare Mistretta che ogni emigrato porta nel cuore...come me.

Il resto è facile da raccontare. Le  bande che si spendono durante la giornata faticando e percorrendo quasi tutte le vie del centro storico, hanno raccolto le offerte e i "Miracoli" 2 . La mattinata si è conclusa, come sempre, con la Santa Messa alla quale hanno partecipato le autorità politiche, civili e militari.

Il momento processionale è quello maggiormente partecipativo. Il coinvolgimento della gente è totale; qualche lacrima di commozione è inevitabile; la folla impressionante anticipa e segue il fercolo lungo le strade di Mistretta correndo e creando, in certi momenti, una certa apprensione per il pericolo che si viene a creare. Lo spettacolo serale, che quest'anno ha avuto come protagonisti il gruppo musicale amastratino "The energie Splash Big Band" seguito dalla comicità dell'attore Manlio Dovì, è stato il momento rilassantedopo la inevitabiletrepidazione dovuta alla caratteristica spettacolarità processionale.

I fuochi d'artificio, infine, hanno messo il sigillo finale dando appuntamento all'anno che verrà.

CATEGORIE E VINCITORI:

CAT. "PRIMI PASSI": 1° Vittorio Testagrossa - 2° Davide Sgrò - 3° Sebastiano Di Marco

CAT. "ESORDIENTI MASCHILI" : 1° Biagio Bodoga - 2° Nicolò Sorbera - 3° Vincenzo Cuva

CAT. "ESORDIENTI FEMMINILE": 1^ Veronica Passarello - 2^ Gloria Valenti - 3^ Simona Testagrossa

CAT. "GIOVANISSIMI" : 1° Andrea Baglione - 2° Iacopo Pellegrino - 3° Antonio Mazzara

CAT. "GIOVANISSIME" : 1^ Anita Valenti - 2^ Giorgia Agnello - 3^ Giada Sirni

CAT. "RAGAZZI": 1° Giulio Manno - 2° Antonino Di Marco - 3° Emanuele Pellegrino

CAT. "RAGAZZE": 1^ Silvia Triolo - 2^ Sofia Catanzaro - 3^ Ilenia Marinaro

CAT. "CADETTI":1° Marco Baglione - 2° Filippo Cuva - 3° Giuseppe Lombardo

CAT. "CADETTE": 1^ Sofia Modica - 2^ Alessia Baglione - 3^ Emanuela Baglione

CAT. "ASSOLUTI": 1° Calogero Carmelo - 2° Walter Furno - 3° Vincenzo Agnello

CAT. "NONNI": 1° Lillì Di Figlia - 2° Placido Vigliante

Ha vinto il Trofeo della Vara    la squadra di Mistretta formata da: Vincenzo Agnello, Francesco Modica, Nello Valenti, Martino Pippo, Pippo Baglione.

Lucio Vranca

________________________

1- La partecipazione alle varie categorie non ha avuto confini. Hanno, infatti, partecipato alla gara podistica atleti provenienti da tutt'Italia e non

    solo.

2- Una tradizione che dura da sempre. Il residente, che ha attraversato momenti difficili, si è affidato al Santo miracoloso per avere la Sua assistenza e la guarigione. Il miracolato, riconoscente, offre al Santo o la "Torcia" uguale alla sua altezza o un'offerta in denaro. (nel passato dava in dono una parte del raccolto consistente in un carico di grano, orzo o alti prodotti della sua proprietà terriera.  

 

primi sui motori con e-max.it

Statistiche

pallone 2.jpg

Siti raccomandati