CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Articoli

Carrera Cup Italia 2014, il campione Cairoli chiude a Monza con una vittoria ed un secondo posto

CairoliNon poteva concludersi meglio la stagione trionfante del neo-detentore del titolo della Porsche Carrera Cup 2014: con l’ottima vittoria di ieri in gara 1 e il grande secondo posto questo pomeriggio, Matteo Cairoli ha dimostrato per l’ennesima volta le sue enormi qualità e potenzialità.

Così, in uno dei circuiti più antichi al mondo, quello dell’Autodromo Nazionale di Monza, Matteo ha chiuso la sua ottima stagione con altrettanti risultati. Già a partire da venerdì il pilota dell’Antonelli Motorsport ha dettato legge: è stato l’unico a scendere sotto il muro dell’1’52, con un tempo di 1’51.977, davanti a Postiglione, Fulgenzi e Liberati.

Anche sabato nelle qualifiche, Cairoli è stato il migliore, dopo una sessione molto combattuta. Nella prima parte Matteo si è accontentato del terzo posto, che gli è valso la possibilità di accedere alla seconda e decisiva parte di qualifica. Qui, però, Cairoli ha fatto segnare la miglior prestagione, aggiudicandosi la pole position.

Ieri pomeriggio con il semaforo verde scattato alle 16.50, Cairoli, dopo aver conquistato la pole-position, ha ottenuto una vittoria eccezionale in gara 1. Partito davanti a tutti, è stato in testa dall’inizio alla fine della gara, senza mai nessuna insidia da parte degli avversari. Solo Vito Postiglione ha cercato invano di avvicinarsi a metà gara: il pilota lucano, però, ha chiuso dietro Cairoli al secondo posto, con un distacco di 4.536, mentre a salire sul terzo gradino del podio è stato Edoardo Liberati, a 5.496.

Oggi, in gara 2, invece, Cairoli parte dalla sesta casella della griglia di partenza, per l’inversione dei primi sei. All’avvio il pilota Media in Motion parte sesto dietro Vito Postiglione, che al semaforo verde sembra avere problemi con la sua vettura. Dopo qualche giro il pilota dell’Ebimotors è costretto a rientrare ai box e a ritirarsi. Protagonista di un lungo spezzone di gara è l’entrata della Safety Car, dopo l’incidente di Gadai all’uscita della Variante Ascari: Matteo copriva la quarta posizione, una volta liberatosi di Alex De Giacomi. La Safety rientra ed il gruppo di testa è racchiuso in poco meno di due secondi. A comandare è Giraudi, con dietro Berton e Liberati. Qui i commissari sanzionano Berton con un drive through, così Cairoli sale virtualmente sul podio. La gara è nella sua fase conclusiva, ma la lotta tra i tre di testa è serrata ed è proprio tra la Curva del Vialone e la Variante Ascari che succede l’incredibile, con la modifica delle posizioni: Giraudi viene superato da tutti e due i giovani avversari che si presentano all’ultima curva, la Parabolica, estremamente vicini. Cairoli vorrebbe vincere, ma si accontenta infine di un ottimo secondo posto, solo dietro a Liberati che taglia il traguardo tallonato da Matteo.

“Era proprio questo il modo in cui volevo chiudere il campionato – spiega il campione delle Carrera Cup Italia 2014, Matteo Cairoli -. La vittoria di ieri è stata straordinaria, peccato per il secondo posto di oggi, ma è stata una bella battaglia con Liberati e Giraudi. Ci siamo divertiti. Vorrei ringraziare il mio team, Antonelli Motorsport, in primis Marco Antonelli, che mi ha permesso di disputare una fantastica stagione come quella appena conclusasi. Inoltre vorrei ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicini, i tifosi e gli sponsor. A breve ci metteremo a lavorare per l’anno prossimo, ma ora possiamo festeggiare.”

 (Fonte: Media in Motion)

 

primi sui motori con e-max.it

Statistiche

pallone 2.jpg