SCEGLI IL CAMPIONATO

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Calcio I Categoria: L’Asd Furci passa di misura sul Gescal

 

Calcio I Categoria: L’Asd Furci passa di misura sul Gescal

24/11/2012 19:13

Stadio Luigi Papandrea di Furci Siculo. Ancora una vittoria casalinga per un Furci a cui basta solo un tempo per aver ragione di un Gescal che ha dato più filo da torcere di quanto l’avvio di partita lasciava presupporre. Il gol realizzato al quarto minuto dal giovane Proteggente e una prima mezz’ora in cui gli avversari hanno subito l’aggressività della compagine di casa, che ha sfiorato ripetutamente il raddoppio, hanno erroneamente fatto pensare ad una gara tutta in discesa e invece è arrivata una strana metamorfosi per la squadra di Ciatto e Frazzica che ha smesso di essere aggressiva e ha finito per concedere campo agli avversari che con il tempo hanno preso coraggio affacciandosi un paio di volte dalle parti di Barbera. Nella ripresa, nonostante i tre cambi, il canovaccio non muta ed i furcesi non riescono a tenere la squadra alta per mettere sotto pressione l’avversario che ha provato fino alla fine a raddrizzare il risultato, andando vicinissimo al pareggio al 73’ con Giordano. Una involuzione a gara in corso che non sembra avere motivi logici, visto che l’avvio di gara del Furci è stato più che autorevole, con l’avversario in grossa difficoltà su ogni affondo. Due facce di una squadra che a volte riesce a mettere in difficoltà se stessa anche quando da l’impressione di essere superiore all’avversario. Un atteggiamento mentale che va estirpato perché, senza voler sminuire le qualità dell’avversario odierno, potrebbe costare caro in futuro contro avversari più cinici. E’ certamente il risultato quello che conta, ma non si può comunque ignorare la pericolosa inversione di rotta che la squadra ha assunto oggi in una fase della gara dove non sembrava avere grossi problemi nel contenere l’avversario. Ma andiamo alle fasi salienti dell’incontro.

PRIMO TEMPO: PROTEGGENTE SBLOCCA SUBITO IL RISULTATO E IL FURCIASSALTA IL GESCAL
Ciatto riprende il filoconduttore dopo il mini turnover dell’impegno di Coppa anche se anche oggi non mancano le varianti in formazione con Fabio Cutroneo in mezzo al campo in coppia con D’Agostino e Proteggente a destra nella linea avanzata dei centrocampisti con Lo Re basso nella difesa a quattro con Coledi, Marco Tomasello e Burgio a sinistra; Principato, Beccaria e Galletta completano lo schieramento offensivo, Barbera torna tra i pali al posto di Crimi.
E in avvio c’è subito l’acuto del Furci che già al minuto 4 si porta in vantaggio: è Galletta a ricevere al limte d’area e senza guardare cerca sul secondo palo il compagno che si inserisce, ed è il giovane Proteggente a presentarsi all’appuntamento con il gol mettendo il pallone alle spalle di Fiorito.
La rete stordisce un po’ gli ospiti che rischiano due minuti dopo quando è ancora Galletta a fare l’uomo assist per Lo Re che ricevuta palla a destra dal limite cerca il tiro al volo a scavalcare ma manda il pallone di poco sopra la traversa. Il Gescal non riesce a reagire ed i padroni di casa sembra no un rullo compressore: al 10’ è Principato a galoppare alla sua maniera sulla sinistra ed il suo cross è un sincero invito al compagno di reparto Galletta che di testa cerca l’angolo basso ma non colpisce con la giusta potenza e Fiorito salva in angolo.
Il Furci è tutto nella metà campo avversaria e capita che al 12’ Tomasello debba fare gli straordinari per rimontare su un lancio in profondità inteso per Salvo. Poco dopo sul versante opposto è Principato a scaraventare un bolide dai venti metri che si stampa sul palo alla destra di Fiorito, pi sulla respinta a Galletta non riesce di superare l’estremo difensore che si salva ancora.
Ancora padroni di casa pericolosi al 18’ con Burgio che dalla sinistra converge al centro e appoggia a Galletta il cui diagonale non trova ancora la porta per pochissimo. Ad ogni minuto si attende il raddoppio del Furci che non arriva però neanche al 28’ quando è Beccaria a crossare dalla sinistra verso il centro dell’area dove lo stacco di Principato è perentorio ma il pallone di testa è solo sfiorato e la difesa si rifugia in angolo.
Si interrompe al 35’ il monologo furcese quando su un pallone lungo dalla destra Giordano è smarcato dentro l’area e in tuffo corregge verso la porta, ma la conclusione e debole e Barbera raccoglie il pallone senza difficoltà. E l’episodio segna il punto di rottura nell’andamento della gara. Da questo momento in poi il Furci cambia atteggiamento in campo e arretra un po’ troppo il baricentro concedendo metri alla manovra del Gescal che al 43’ trova un buon varco sulla sinistra con Acquaviva che mette al centro un traversone teso sul quale Tomasello rischia l’autorete.
Nel finale di tempo ci prova Principato a girarsi scrollandosi di dosso la marcatura, ma la conclusione finisce fuori. Chiude in avanti il Gescal con l’ex Romeo che mette ancora al centro un buon pallone per Giordano che per fortuna non riesce a dare forza al pallone.

SECONDO TEMPO: CAMBIANO GLI UOMINI MA NON LA SOSTANZA E GIORDANOGRAZIA IL FURCI
D’Agostino ha qualche problema fisico e deve essere sostituito da Cerrito e Ciatto cambia anche Cutroneo mettendo al suo posto Maione. Al secondo minuto è Proteggente a cercare il fondo e crossare dalla destra un pallone che taglia tutta l’area e arriva a Principato che pero spara alto sulla traversa. L’episodio sembra presagire un ritorno ne controllo della gara da parte del Furci, ma è il Gescal a farsi pericoloso ancora in avanti al 15’ quando è Acquaviva dalla sinistra a crossare ottimamente in area per Sergi che manca l’impatto di testa col pallone di un nulla. Soffre ora il Furci che conque minuti dopo rischia ancora su una punizione dalla destra sulla quale Giordano ruba il tempo a tutti ma spedisce fuori il suo colpo di testa.
Qualcosa non va e con due cambi già operati a Ciatto non rimane che l’ultima mossa che si traduce in Alessio Tomasello al Posto di Proteggente. 
Ma il Furci è incapace di reagire e rischia grossissimo su un pallone perso a centrocampo che innesca il contropiede di Acquaviva che avanza e tagli in profondità per Giordano che scatta, supera anche Barbera in uscita ma da posizione un po’ defilata spedisce sull’esterno della rete.
Mancato il pareggio di un soffio il tecnico messinese prova a dare nuova linfa in attacco mettendo nella mischia Peditto al posto di Sergi. Poco dopo ancora una buona trama del Gescal conclusa male da Acquaviva con un tiro debole, poi ancora cambio per mister Antonio Giordano che mette Faraone al posto di Daniele Giordano. I palloni in profondità fioccano dalle parti di Barbera che però è sempre presente e sicuro nelle uscite, così al 38’ arriva il break del Furci con Alessio Tomasello che trova una buona progressione sulla destra e mette al centro un pallone sul quale si avventa Galletta il cui tiro è ribattuto davanti alla porta e sul successivo batti e ribatti è il portiere Fiorito a riuscire a sventare la minaccia.
Nel finale la pressione del Gescal è un po’ calata e i padroni di casa rialzano la testa: al 43’ è Principato a scappare in profondità, ma l’attaccante ha speso molto in fase di pressing per tutta la gara e si vede rimontare dal recupero dell’ottimo Cortellino.
Quattro sono i minuti di recupero concessi, ma le due squadre hanno ormai dato tutto e la battaglia si esaurisce al triplice fischio con un po’ di nervosismo fra alcuni uomini in campo e qualche cartellino giallo, ma con i tre punti ormai in tasca al Furci.

Il massimo risultato con il minimo scarto e con qualche rischio di troppo, ma il terzo posto rimane e bisogna già pensare ai prossimi scontri diretti, che vedranno i nostri prima sul terreno della Messana e poi in quel di Santa Teresa, che possono sconvolgere l’attuale classifica.
E per affrontarli al meglio bisogna trovare la giusta convinzione e quella aggressività e brillantezza di gioco che solo in parte oggi il Furci ha messo in campo.

ASD FURCI 1 – GESCAL 0
Rete: 4’ Proteggente
FORMAZIONI
Asd Furci: Barbera, Lo Re, Burgio, D’Agostino, Coledi, Tomasello M., Proteggente, Cutroneo F., Principato, Beccaria, Galletta. A disposizione: Crimi, Tomasello, Cerrito, Di Nuzzo, Maimone, Pagano, Carpillo. Allenatore: Giuseppe Ciatto.
Gescal: Fiorito, Cortellino, D’Agostino, Cannistrà, Salvo, Giordano Da., Romeo, Acquaviva, Sergi, Carrozza, Giordano Fa. A disposizione: Pizzi, Peditto, Totaro, Baluci, Faraone, Perrone, Bozzano.Allenatore: Antonio Giordano.

tratto da www.furcisiculo.net

logo_furci_siculo_sito

 

primi sui motori con e-max.it

Statistiche

pallone_calcio1_web--400x300.jpg