SCEGLI IL CAMPIONATO

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Jonica prima vittoria casalinga... 4-0 allo Sporting Giardini

{xtypo_rounded2}

Calcio I^ Categoria. Jonica FC 4 – Sporting Giardini 0

08/12/2013 11:29

FURCI SICULO – Cade anche l’ultimo tabù per la Jonica che ottiene, era ora, la prima vittoria in casa della stagione contro uno Sporting Giardini che solo nel primo tempo è riuscito ad arginare la manovra della squadra di Filoramo che è subito apparsa molto ispirata. Tutte di pregevole fattura le segnature, frutto non solo di prodezze balistiche individuali, come il gol del raddoppio di Loria, direttamente su calcio d’angolo, ma anche di giocate corali come il fraseggio che ha portato alla splendida rete di testa del rientrante bomber Frazzica e quella del vantaggio di Ivan Briguglio, autore di una doppietta. Nella ripresa si è concretizzato il risultato rotondo, grazie anche ad una condizione fisica che si è dimostrata superiore a quella degli ospiti, con Potenza che ha dovuto compiere un solo intervento difficile al di fuori della normale amministrazione. Con la seconda vittoria consecutiva, dopo quella scorsa sul campo del Santa Venerina che ieri ha vinto in trasferta contro l’Aci Sant’Antonio, la Jonica si risolleva un tantino in classifica e in virtù dei segnali positivi mostrati sotto il profilo tecnico-fisico, a questo punto la domanda sorge spontanea: Inizia un nuovo campionato? Lo sapremo presto. La prossima settimana, l’ultima del girone d’andata, gli jonici saranno ospiti della prima della classe, quel Trecastagni che sempre più sta dimostrando di essere la candidata principale al salto di categoria diretto nel girone E. Un banco di prova molto attendibile che ci dirà quanto questi segnali di ripresa siano consistenti prima del bilancio complessivo al giro di boa.
Ma rimandiamo il tempo del giudizio e passiamo alla cronaca di questa gara.

PRIMO TEMPO
Per la penultima di andata Filoramo recupera qualche uomo chiame, come l’attaccante Frazzica e l’esterno Loria e parte subito forte la Jonica che contro lo Sporting Giardini cerca sia la continuità nei risultati che il primo successo sul terreno di gioco del Luigi Panadrea di Furci Siculo. L’avvio non è subito spumeggiante, ma consistente si e ci impiega dieci minuti la squadra di casa per imbastire la prima azione degna di nota: è il duo collaudato Frazzica – Briguglio che triangola al limite d’area ed è lo “zar” col numero sette che si trova a tu per tu con Venuto, ma non riesce a d incrociare bene la conclusione e si fa respingere il tiro da pochi passi. Ma tre minuti dopo, nel remake dell’opportunità, Iva Briguglio si fa trovare prontissimo sull’assist di Agnone e questa volta trafigge il portiere in diagonale portando in vantaggio i suoi. La partita si fa subito in discesa ma per tutto il primo tempo la Jonica stenta a raccogliere i frutti delle sue buona giocate: al 20’ è Frazzica che dal limite cerca la conclusione senza avvedersi dell’arrivo a spron battuto del liberissimo Loria sulla destra; al 25’ è la transiberiana Herasymenko che sferraglia sulla sinistra ma si fa parare la conclusione dall’espertissimo Venuto. Prova maggiore fortuna Fazio al 35’, l’esterno sinistro si accentra e cerca la conclusione, ma il destro non è il suo piede e il tiro svirgolato finisce a un metro dal palo destro di Venuto. 
Episodio molto dubbio in area giardinese al 40’, con Ivan Briguglio che supera il suo marcatore con una azione da pivot e viene atterrato in area al momento della conclusione, con l’arbitro Gemelli che però non ravvede gli estremi per assegnare il calcio di rigore. Al 40’ si ripropone la consueta sagra delle occasioni fallite quando è Frazzica che a tu per tu col portiere non riesce a mettere dentro il due a zero; Filoramo è furibondo nel rivedere i soliti vecchi fantasmi e nell’intervallo si propone per un breve e conciso ripasso sui concetti di concretezza e cattiveria sottopora.

SECONDO TEMPO
Si torna in campo e al 5’ il Giardini cerca di far vedere che c’è in campo e vuole riportarsi in scia per un risultato utile: ma il tiro di Leonardi è abbondantemente fuori dalla porta difesa da Potenza. Risponde al 10’ Herasymenko con un tiro che viene smorzato sa un difensore e si spegne fra le sicure mani del numero uno di lungo corso degli ospiti. Al quarto d’ora gli effetti della Catechesi non si vedono ancora ed è lo Sporting Giardini a non sfruttare l’occasione per raggiungere la parità: sulla punizione da trentacinque metri sul pallone scodellato in area svetta Reitano, ma Potenza è attento e in tuffo blocca la sfera salvando la sua porta. Sul fronte opposto è ancora Frazzica che cerca, senza successo, di portare punti al suo carniere e a quello della squadra: l’ariete giallo rosso sceglie bene il tempo sul secondo palo su calcio piazzato, ma la sua conclusione dea posizione defilata viene respinta ancora d’istinto da Venuto.
Col passare dei minuti l’offensiva della Jonica prende consistenza e al 21’ è ancora Herasymenko che si vede respingere una conclusine da pochi passi da Venuto che si salva in angolo: della battuta dalla sinistra si incarica Loria che sorprende tutti, portiere compreso, con una parabola forte e arcuata che si insacca vicino all’incrocio dei pali opposto. A questo punto le nubi si diradano e la Jonica da il meglio di se nei minuti successivi. Contarino cerca di rinforzare in vece gli argini, mettendo dentro l’esperto difensore centrale Finocchiaro al posto di Aiello. Davvero ben articolata l’azione avviata da Agnone al 23’: palla al limite a Frazzica che smista sul versante opposto a Fazio che vede la sovrapposizione di Herasymenko che riceve e crossa di prima intenzione dal fondo verso il centro dell’area dove Frazzica ruba il tempo al suo marcatore e di testa mette nel sette; tre a zero e morale rialzato. Due minuti e Frazzica batte un calcio da fermo dal centro destra ad una trentina di metri dall’area; palla scodella al centro dove si inserisce benissimo Briguglio e di testa, nonostante la strenua opposizione di Reitano, riesce a superare per la quarta volta Venuto.
Con il risultato abbondantemente al sicuro Filoramo inizia a pensare al futuro, tutelando i giocatori ancora non al meglio o diffidati. Quindi spazio al nuovo arrivato in casacca della Jonica Cannata che rileva Frazzica; due minuti dopo il giovane Navarria rileva Agnone mentre al 35’ si conclude la girandola delle sostituzioni quando anche il promettente Mento entra al posto di Fazio.
Il Giardini cerca di racimolare le forze residue per cercare almeno una segnatura e la Jonica non vuole affondare più di tanto, così la fluidità del gioco della squadra di casa si limita ad un continuo possesso palla con qualche puntata offensiva: l’ultima opportunità capita sui piedi di Loria, ma la sua conclusione a botta sicura viene respinta da un difensore davanti alla porta. Poi nel finale la Jonica si limita a gestire il risultato.

JONICA FC 4 – SPORTING GIARDINI 0
Reti: 10’ e 70’ Ivan Briguglio, 67’ Loria, 69’ Frazzica.
FORMAZIONI
Jonica FC: Potenza, Bartorilla, Leo, Herasymenko, Filiciotto, Fazio, Briguglio I., Agnone, Lombardo, Frazzica, Loria. A disposizione: Andronaco, Tomasello, Briguglio E., Navarria, Santisi, Mento, Cannata. All. Filoramo.
Sp. Giardini: Venuto, Scalora, Lombardo, Corica, Aiello, Reitano, Leonardi, Mirabelli, Brunetto, Giardina, Paternò. A disposizione: Contarino, Cirino, Paternò, Finocchiaro, Mannino, Calì. All. Contarino.
Arbitro: Gemelli di Messina.

tratto da www.furcisiculo.net

logo_furci_siculo_sito

{/xtypo_rounded2}

 

primi sui motori con e-max.it

Statistiche

pallone_calcio1_web--400x300.jpg