Risultati Promozione D

Classifica Promozione D

# Squadra G PTS
1 Ragusa 28 66
2 R. Siracusa 28 61
3 Enna 28 53
4 S. Eubea 28 52
5 Sp. Priolo 28 49
6 Pozzallo 28 44
7 Caltagirone 28 43
8 New Modica 28 36
9 RG 28 31
10 M.C. Augusta 28 31
11 Atl. Scicli 28 28
12 Frigintini 28 27
13 Floridia 28 26
14 Don Bosco 28 23
15 Barrese 28 12
16 Cara Mineo 0 0
Mostra Risultati e Classifiche
SCEGLI IL CAMPIONATO
PROMOZIONE GIRONE D

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il Canicatti si impone ad Aragona. Non basta il grande cuore dei padroni di casa finisce 3-5

 

ARAGONA  3     CANICATTI’   5

Aragona: Milizia, Cannistraro (52’ Russello), Ferrara, Sorce, Di Bella, Gaziano, Salemi, Castaldo, Butticè, Fanara, De Marco. All. Francesco Fanara.

Canicattì: Sarcuto, Argento, Montana Lampo (73’ Orlando), Dosso, Guarnotta, Maggio, Cambiano (65’Iannello), Martino, Pirrotta, Settecase, Falsone (87’ Tinnirello). All. Giovanni Falsone. 

Arbitro: Scarantino di Caltanissetta, assistenti Palazzo e Girgenti di Palermo.

Reti: 8’ Castaldo, 23’ Settecase, 35’ Cambiano, 48’ e 64’ Fanara, 52’ e 75’ Falsone, 80’ Pirrotta.

LA RETE DELL1 0 DI CASTALDOOnore ad Aragona e Canicattì per la grande partita che hanno disputato. Complimenti a Cicco Fanara e alla sua Aragona per avere tenuto testa alla corazzata Canicattì, che ha dimostrato di essere squadra concreta. Lo stesso non può certo dirsi per la terna arbitrale. L’arbitro nisseno Scarantino che ha dimostrato una vergognosa sudditanza nei confronti di qualche giocatore biancorosso. I due assistenti palermitani a convalidare il primo e il terzo gol del Canicattì con almeno un paio di metri di fuori gioco. Dare importanza a questo tipo di caporaletti sarebbe quanto di più sbagliato, ma facendo parte del gioco è giusto ricordarli, ma come pessimi. La partita è stata ricca di emozioni a partire dal 8’ quando Giulio Castaldo con una grande sventola su punizione ha messo alle spalle del giovane Sarcuto. Il vantaggio aragonese coglieva di sorpresa i ragazzi di Giovanni Falsone, che iniziavano subito a farsi vedere dalle parti di Milizia. Al 10’ punizione di Settecase, testa di Cambiano sfera di poco alta. Al 15’ Martino dal limite sfiorava il palo. Al 23’ il pareggio dei biancorossi. L’azione partiva sulla destra da Martino, che partito in netto fuori gioco, metteva in mezzo per Settecase, che si aggiustava la sfera e gonfiava la rete per l’1-1. Al 26’ un corner di De Marco metteva in difficoltà la difesa ospite che liberava con affanno. Al 32’ ci provava Falsone il suo tiro cross era parato da Milizia mette nel sacco da pochi passi. Al 35’ Cambiano, lasciato colpevolmente solo al centro dell’area, superava Milizia con un beffardo colpo di testa per il 2-1 canicattinese. Prima del riposo l’Aragona sfiorava il pareggio con un colpo di testa di Di Bella, bravo Sarcuto con un gran tuffo a salvare la sua porta. Nella ripresa gli sforzi dei biancazzurri erano premiati dalla rete del 2-2 realizzata al 49’ da Cicco Fanara con una punizione dai 25 metri che si insaccava all’incrocio dei pali, un gol da applausi. Il Canicattì reagiva subito, ma la rete del 3-2 realizzata da Falsone era assolutamente irregolare, stavolta a metterci lo zampino era l’altro assistente, il nervoso Girgenti, che non segnalava un fuori gioco scandaloso. L’Aragona qualche minuto dopo rimaneva in 10 uomini per un’altra invenzione, altrettanto vergognosa del nisseno Scarantino, che mandava sotto la doccia Di Bella per doppio giallo, il primo totalmente gratuito. Roba da strofinarsi gli occhi quando al 64’ Scarantino indicava il dischetto per una trattenuta di Cambiano su Ferrara. Nell’occasione Cambiano apostrofava in maniera palese l’arbitro, che con poco coraggio si limitava solo ad ammonirlo. (Scarantino dove sono gli attributi ?). Dal dischetto Fanara metteva la sfera nel sacco spiazzando Sarcuto, era il 3-3. Il Canicattì ripartiva di slancio e dopo un paio di ottime parate di Milizia riusciva a riportarsi in vantaggio 4-3 con Tanio Falsone, che su angolo di Settecase metteva alle spalle di Milizia. La sorte non aiutava l’Aragona quando al 80’ Gaziano, sulla punizione dalla destra di De Marco colpiva di testa il palo e dal possibile 4-4, nella stessa azione si passava al 5-3 con la rete di Pirrotta che spingeva facilmente in rete l’assist di Falsone. Era la rete della sicurezza per la squadra di Falsone contro una Aragona, che ha lottato e che merita complessivamente un bel 8 in pagella.

Tonino Butera

 

primi sui motori con e-max.it

Risultati Promozione D

Classifica Promozione D

# Squadra G PT
1 Ragusa 28 66
2 R. Siracusa 28 61
3 Enna 28 53
4 S. Eubea 28 52
5 Sp. Priolo 28 49
6 Pozzallo 28 44
7 Caltagirone 28 43
8 New Modica 28 36
9 RG 28 31
10 M.C. Augusta 28 31
11 Atl. Scicli 28 28
12 Frigintini 28 27
13 Floridia 28 26
14 Don Bosco 28 23
15 Barrese 28 12
16 Cara Mineo 0 0

Prossimo Turno Promozione D

Statistiche

pallone_calcio1_web--400x300.jpg