SCEGLI IL CAMPIONATO

Classifica Serie D

# Squadra G PTS
1 Bari 34 78
2 Turris 34 67
3 Marsala 34 53
4 Portici 34 50
5 Castrovillari 34 49
6 Troina 34 48
7 Cittanovese 34 47
8 Palmese 34 47
9 Acireale 34 47
10 Nocerina 34 47
11 Gela Calcio 34 44
12 Messina 34 43
13 Sancatald. 34 42
14 C. Messina 34 40
15 Locri 1909 34 39
16 Roccella 34 38
17 Rotonda Calcio 34 28
18 Igea 34 21

Risultati Serie D

CookiesAccept

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Akragas: respinto il ricorso per il ripescaggio, la società preannuncia ricorso al T.A.R.

usd akragas citta dei templi srlIn merito al dispositivo comunicato nella giornata odierna con il quale il Collegio di Garanzia presso il CONI ha respinto il ricorso presentato dalla società Akragas e discusso dall’Avv. Matteo Sperduti, legale di fiducia della società unitamente all’Avv. Vincenzo Caponnetto, per l’annullamento della Delibera con la quale è stata disposta la mancata ammissione della società Akragas al Campionato di divisione unica – Lega Pro 2014/2015, la società specifica quanto di seguito.

"Tenuto conto dell’esito dei ricorsi precedentemente presentati da altre società (dichiarati inammissibili) nonché degli scritti difensivi inoltrati dalla FIGC, la società ritiene di aver ottenuto in parte un esito positivo per la circostanza che il medesimo ricorso non è stato dichiarato inammissibile. Questo a testimonianza dell’esistenza e legittimità dell’interesse ad agire della società Akragas per la tutela del proprio diritto ad essere ripescata.

Ovviamente, attendiamo le motivazioni che saranno pubblicate la prossima settimana, ma preme sottolineare che il ricorso non ha avuto esito positivo esclusivamente per una interpretazione restrittiva delle norme in relazione alla documentazione prodotta con la quale è stato più volte ribadito l’impegno concreto all’adeguamento dell’impianto Esseneto alle norme previste per l’ammissione ai campionati.

E’ stato ribadito in udienza quanto sia paradossale prevedere delle condizioni ostative per le società, come l’Akragas, che devono concorrere al ripescaggio tenuto conto anche dell’impegno profuso tutt’ora per lo svolgimento dei lavori.

La società ribadisce la volontà di andare avanti nel procedimento giudiziario - si presenterà ricorso al TAR – per ottenere la tutela dei propri interessi, i quali sono stati lesi con le decisioni della FIGC, nonché per richiedere un risarcimento di tutti i danni sofferti a causa sia del principio del legittimo affidamento (la società era stata inserita al 2° posto di una specifica graduatoria pubblicata dalla LND, classifica non rispettata all’esito del ripescaggio) nonché per le perdite economiche subite a causa della condotta posta in essere dalla FIGC.

In tal senso, alla lettura delle motivazioni del rigetto del Collegio di Garanzia presso il CONI; i nostri legali provvederanno a presentare ricorso agli organi competenti.

La nostra stagione sarà giocata sia sul campo che nei tribunali e cercheremo di vincere in entrambi i terreni di gioco".

Ufficio Stampa ss Akragas

primi sui motori con e-max.it

Statistiche

palla-in-rete.jpg